rotate-mobile
Il progetto / Lampedusa e Linosa

Dalla mostra di Venezia alla festa del cinema di Roma è "Metamorfosi" con quei barconi di migranti che diventano violini

All'auditorium Parco della musica Ennio Morricone sarà presente anche il sindaco delle Pelagie Filippo Mannino

Il progetto "Metamorfosi" - quello che con il legno delle barche che portano i migranti a Lampedusa fa realizzare ai detenuti del carcere Opera di Milano strumenti musicali che suoneranno in tutto il mondo - approda alla Festa del Cinema di Roma. Ma è già stato alla mostra internazionale del cinema di Venezia. Martedì, 18 ottobre, all'auditorium Parco della musica Ennio Morricone, sarà presente, così come ha già fatto a Venezia, anche il sindaco delle Pelagie Filippo Mannino. Ma interverranno anche il primo presidente della Corte Suprema di Cassazione Pietro Curzio, il capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria Carlo Renoldi, il direttore generale dell'agenzia delle accise, dogane e monopoli Marcello Minenna, il presidente della fondazione Casa dello spirito e delle arti Arnoldo Mosca Mondadori e Nicola Piovani, compositore e direttore d'orchestra. 

filippo mannino-3

Dieci "carrette" del mare affidate a fondazione di Milano: i detenuti realizzeranno opere d'arte

Dai barconi dei migranti nascono violini e violoncelli realizzati dai detenuti

Lo scorso 4 febbraio, papa Francesco, in Vaticano, ha benedetto  il primo violino - il "Violino del mare" - costruito con il legno delle imbarcazioni dei migranti giunti a Lampedusa. Strumento con il quale Carlo Maria Parazzoli, primo violino dell'orchestra nazionale dell'accademia Santa Cecilia, ha eseguito, per il pontefice, un'opera inedita del compositore Nicola Piovani. 

Il progetto Metamorfosi è promosso dalla fondazione Casa della speranza e delle arti ed è stato realizzato in collaborazione con il ministero dell'Interno, l'agenzia delle accise e la casa di reclusione Opera che ospita un laboratorio di liuteria e dove sono già arrivate, da Lampedusa, 30 barche. 

A Roma, in occasione della diciassettesima Festa del Cinema, verrà proiettato il cortometraggio "Metamorfosi: un canto del mare", per la regia di Giovanni Pellegrini.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla mostra di Venezia alla festa del cinema di Roma è "Metamorfosi" con quei barconi di migranti che diventano violini

AgrigentoNotizie è in caricamento