rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca San Leone

Ferragosto, a San Leone il soccorso sanitario è firmato Aeop

L'associazione di protezione civile si trovava a San Leone la notte tra il 14 e il 15 agosto, con un grande spiegamento di personale e mezzi: quindici volontari appiedati, un gommone in mare con a bordo la squadra nautica, due ambulanze e un'automedica

Un Ferragosto per certi versi tranquillo quello appena trascorso. Soprattutto per le spiagge di San Leone, dove forze dell'ordine e protezione civile hanno registrato un flusso inferiore rispetto alle scorse stagioni. A dare assistenza e soccorso ai bivaccanti sanleonini c'hanno pensato i volontari dell'Associazione europea operatori di polizia di Agrigento, presieduta da Sandro Bennici.

 
L'associazione di protezione civile si trovava a San Leone la notte tra il 14 e il 15 agosto, con un grande spiegamento di personale e mezzi: quindici volontari appiedati, un gommone in mare con a bordo la squadra nautica, due ambulanze e un'automedica con medico a bordo. La nottata è stata coordinata dalla sala operativa del 118 di Caltanissetta, dove giungevano le richieste d'intervento poi smistate ai mezzi dell'associazione o all'ambulanza che di norma staziona in viale dei giardini. 
 
I volontari dell'Aeop, in quasi dieci interventi, hanno dato soccorso a gente in grave stato d'ebbrezza, a persone rimaste ustionate dai falò in spiaggia e anche ad un gruppo di persone coinvolte e ferite a seguito di una rissa. 
 
"Quest'anno – dice il presidente provinciale dell'Aeop di Agrigento, Sandro Bennici – gli interventi sono diminuiti di quasi il 50 percento, se si considera anche l'afflusso di persone nettamente inferiore rispetto alle precedenti stagioni. Nonostante ciò, siamo riusciti a far fronte ad ogni tipo di necessità, intervenendo sulla spiaggia fino alle prime luci dell'alba".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto, a San Leone il soccorso sanitario è firmato Aeop

AgrigentoNotizie è in caricamento