menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tende nella spiaggia di San Leone

Tende nella spiaggia di San Leone

Ferragosto, Noi con Salvini contro i divieti di tende e falò in spiaggia

Il coordinamento provinciale del movimento prende posizione: "Ad Agrigento tutto è negato e nulla è organizzato. Così si colpiscono imprenditori e commercianti"

"Mentre a livello nazionale si discute della possibile liberalizzazione delle droghe leggere, ad Agrigento tutto è negato e nulla è organizzato. Si 'chiudono' le spiagge, si vietano i falò e le tende. In nome della legalità? Noi crediamo di no. Basta la volontà politica e la capacità ad amministrare per trasformare un semplice divieto in una possibilità". Lo scrive in una nota il coordinamento provinciale di Noi con Salvini, commentando i divieti di tende e falò nelle spiagge per il Ferragosto.

"Elencarle sarebbe ridicolo: si potrebbero creare dei falò gestiti dal Comune o dalle singole attività commerciali e ricreative, - prosuegue la nota - le quali, in quanto gestori di servizi pubblici, dovrebbero poi farsi carico di garantire iniziative e offrire divertimento, ottenendone ovviamente il dovuto ristoro economico. Si potrebbe comunque garantire l’installazione delle tende, magari prevedendo aree autorizzate con il dovuto anticipo".

"Gestire il Ferragosto, evento ciclico, come una emergenza - secondo Noi con Salvini - è letteralmente una pazzia, se non la semplice dimostrazione di una seria incapacità amministrativa. L’effetto è quello di fare diventare la notte del 15 agosto un momento di negazione invece che di aggregazione, colpendo, tra l’altro, anche gli imprenditori e i commercianti. Che senso ha, poi, sostenere iniziative nel centro storico? Agrigento non è una città rivierasca? San Leone, nelle ricostruzioni grafiche, non sarebbe dovuta diventare come Miami? E invece? Tutti in centro storico. Forse per favorire alcune attività commerciali vicine a questo o a quel componente della giunta che già usufruiscono a spese dei cittadini di altre agevolazioni gratuite?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento