Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Decine di imbarcazioni sotto costa e pesca abusiva: sanzioni e sequestri

I militari della Guardia costiera hanno soccorso anche un'imbarcazione in difficoltà davanti a Zingarello e hanno pizzicato dei cittadini che accatastavano legna per fare un falò

Se gli accampamenti fatti sgomberare - il 14 e il 15 agosto scorsi - sono stati veramente pochi, ma qualche bagnante che stava accatastando legna per dar fuoco al falò è stato pizzicato, decine sono stati invece i verbali fatti per imbarcazioni sotto costa. Sanzioni che sono arrivate a un totale complessivo di 1.377 euro. Tour de force, per la Capitaneria di porto, durante il week end di Ferragosto. Militari che, dopo un’intensa e accurata attività d’intelligence, sono riusciti anche ad intercettare un’imbarcazione da pesca con a bordo degli esemplari di giovani pesce spada la cui pesca è vietata. La Guardia costiera ha sequestrato, dunque, il pescato illegale che era destinato al tradizionale pranzo di Ferragosto. Sequestrati pure gli attrezzi da pesca ed elevata una sanzione di 2.600 euro. 

tonno rosso-2

Lunedì, dopo una segnalazione telefonica che riferiva la presenza a Zingarello di un’imbarcazione in difficoltà, i mezzi della Guardia costiera hanno soccorso il natante da diporto con 6 persone a bordo che, in seguito al peggioramento delle condizioni meteomarine, aveva difficoltà a rientrare in porto. Controllata la documentazione, è stato scoperto che quel natante navigava senza assicurazione e dunque, in questo caso, è scattata una multa da 130 euro.

Il comandante della Capitaneria, il capitano di fregata Gennaro Fusco, ha manifestato il proprio apprezzamento per il lavoro dei militari dimostrando come la Guardia costiera sia sempre pronta e vigile per garantire la sicurezza della navigazione, soprattutto nei periodi in cui normalmente la gente si reca in vacanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di imbarcazioni sotto costa e pesca abusiva: sanzioni e sequestri

AgrigentoNotizie è in caricamento