Fermato con 200 piante di canapa indiana, 44enne torna in libertà

Infatti, è stata chiesta la sostituzione della pena: dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora

E’ stato sorpreso con 200 piante di canapa indiana, il fatto è accaduto lo scorso settembre. Oggi, a lasciare gli arresti domiciliari è il 44enne di Canicattì, Giuseppe Marchese Ragona.

Secondo quanto fatto sapere dal quotidiano La Sicilia, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha accolto l’istanza dell’avvocato Paolo Ingrao.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermato imprenditore 44enne

Infatti, è stata chiesta la sostituzione della pena: dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora. L’uomo, Giuseppe Marchese Ragona, è stato sorpreso durante un blitz antidroga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento