"Fece sparire 300mila euro dei clienti delle Poste", perizia psichiatrica per ex direttore

E' stata disposta dal giudice su richiesta della difesa: "E' ludopatico, la sua capacità di intendere e volere è ridotta"

Una perizia psichiatrica per accertare se l’imputato – l’ex direttore delle Poste centrali di Agrigento, scappato con 300 mila euro sottratti ai libretti dei clienti – è ludopatico ed, eventualmente, se la circostanza può avere influito sulla sua capacità di intendere e volere.

È stata disposta ieri mattina dal gup Stefano Zammuto sollecitato dagli stessi difensori dell’imputato, gli avvocati Angelo Farruggia e Annalisa Russello. Il processo è quello a carico di Salvatore Cardinale, 55 anni, accusato di peculato e autoriciclaggio. L’accertamento di natura psichiatrica sarà svolto dalla specialista Cristina Camilleri.

La difesa ha nominato un consulente di parte. Si tratta di Eugenio Aguglia, direttore del reparto di psichiatria del policlinico di Catania. Le operazioni inizieranno il 26 novembre. Il 26 febbraio si torna in aula per l’esame del perito. Poste Italiane, che lo licenziò dopo avere scoperto l’ammanco, all’udienza precedente si è costituita parte civile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento