Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

"Fece prostituire la figlia minorenne", la Corte d'Appello conferma condanna per la madre

I giudici, accogliendo la richiesta della Procura generale, hanno confermato anche le condanne di primo grado per altri due soggetti coinvolti

(foto ARCHIVIO)

E' stata confermata dalla Corte di Appello di Palermo la sentenza di condanna a 8 anni di reclusione e 80 mila euro di multa nei confronti della madre della ragazzina minore di 14 anni che sarebbe stata fatta prostituire tra Menfi e Gibellina.

La notizia è riportata dal Giornale di Sicilia di oggi. La donna venne arrestata in occasione del blitz che portò al fermo di diversi altri soggetti, tutti uomini, e tutti coinvolti nella vicenda. Secondo l'accusa, era lei ad accompagnare la ragazzina - all'epoca dei fatti adolescente - in luoghi appartati per permettere ai clienti di avere con lei rapporti sessuali per cifre che arrivavano fino a 200 euro.

Confermate le condanne di primo grado anche i menfitani Vito Campo, di 69 anni, e Calogero Friscia, di 25 anni, rispettivamente a 6 e 4 anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fece prostituire la figlia minorenne", la Corte d'Appello conferma condanna per la madre

AgrigentoNotizie è in caricamento