"Papà mi ha toccato", trentenne finisce sotto inchiesta: pm chiede incidente probatorio

L'uomo è accusato di violenza sessuale ai danni della figlia di 6 anni: la bimba avrebbe raccontato tutto alla madre, i genitori sono in fase di separazione

foto ARCHIVIO

"Papà mi ha toccato". Il racconto choc di una bambina di sei anni, attraverso la madre, fa scattare l'inchiesta. Il pubblico ministero Emiliana Busto, dopo i primi atti dell'istruttoria, chiede l'incidente probatorio per sentire la bimba e acquisire la sua testimonianza, cristallizzandola e rendendola pienamente utilizzabile in un eventuale processo. L'indagine è alle battute iniziali e prende le mosse da una denuncia presentata lo scorso 10 aprile dalla donna che, dopo avere raccolto le confidenze della figlia, decide di denunciare un episodio sospetto.

L'indagato, che ha nominato come difensore l'avvocato Gianluca Sprio, è un trentenne, con alle spalle alcuni precedenti di tipo del tutto diverso, di cui si omettono volutamente le generalità oltre che per la fase particolarmente primordiale dell'indagine per non consentire in nessun modo l'identificazione della bambina.

Fra i genitori vi era un accordo, definito nelle more di formalizzare la separazione giudiziale, in base al quale la bambina avrebbe trascorso dei periodi alternati con il padre e con la madre. Durante il periodo di affidamento alle proprie cure, secondo quanto ha denunciato l'ex moglie, l'avrebbe ripetutamente palpeggiata dicendole espressamente che non l'avrebbe dovuto riferire alla madre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presentata la denuncia, è stata aperta un’inchiesta per l’accusa di violenza sessuale su minore aggravata dall’averlo commesso ai danni della propria figlia, peraltro minore di dieci anni. Il pm, adesso, in considerazione della giovanissima età, sollecita l’audizione della vittima attraverso una procedura che tuteli maggiormente la bambina attraverso un vetro specchio e un impianto citofonico per isolarla. Il gip deciderà nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Vigile del fuoco e operaio dell'aeroporto positivi al Coronavirus: nuovo caso anche a Cattolica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento