menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

"Mette in vendita Bmw su Subito e sparisce con l'acconto", il padre di Gessica Lattuca a giudizio

Il 63enne si sarebbe fatto versare 1.000 euro su una carta prepagata, le indagini della polizia postale hanno consentito di rintracciarlo

Finge di vendere una Bmv X3, immatricolata dieci anni prima, ad un prezzo di 2.600 euro. Dopo avere chiesto, ottenendolo, due acconti per un importo complessivo di 1.000 euro, fa perdere le proprie tracce. Il cinquantenne bulgaro truffato, però, si rivolge alla polizia postale e l'autore del presunto raggiro viene scoperto.

Nuovi guai giudiziari per Giuseppe Lattuca, 63 anni, padre di Gessica, la ragazza scomparsa nel nulla il 12 agosto di tre anni fa. Il pubblico ministero Valentina Di Stefano, della Procura della Repubblica di Pavia, ha disposto la citazione a giudizio. L'episodio risale al 12 novembre del 2018.

Il raggiro, a seguito dalla pubblicazione dell'annuncio sul sito Subito.it e di due versamenti su una postepay, si sarebbe consumato a Casarile, in provincia di Milano. Il processo è stato fissato per il 20 ottobre davanti al giudice monocratico del tribunale di Pavia. Il favarese, che ha nominato come difensore l'avvocato Salvatore Cusumano, potrà scegliere eventuali riti alternativi come l'abbreviato o il patteggiamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento