rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Guerra Ucraina

"Miracolo" di "Favara for Ukraine": trovato lavoro ad una infermiera in fuga dalla guerra

La missione umanitaria continua a caratterizzarsi per il costante ripetersi di gesti di grande solidarietà: la catena Autogrill, contattata da Florinda Saieva, ha offerto la cena - a base di pizza, frutta e bevande varie - a tutti i profughi e i componenti della spedizione

Un nuovo "miracolo" si è concretizzato non appena il pullman della missione umanitaria "Favara for Ukraine" è sbarcato dal traghetto ed ha toccato terra di Sicilia. Giunti a  Messina, a Florinda Saieva - la mamma della sedicenne Carla Bartoli che ha pensato e realizzato la raccolta fondi per portare in salvo donne e bambini in fuga dalla guerra in Ucraina - è arrivata la conferma: l'unica infermiera, Anna di 40 anni, presente sul pullman avrà  un lavoro. Svolgerà la sua professione - con un contratto a tempo determinato - in un hub di Campofranco dove ci sono altri 5 posti disponibili sempre per infermieri provenienti dall'Ucraina.

Sul bus anche un cadetto militare minorenne, Asp convoca tutti per tampone antiCovid

"Negli ultimi anni, non ho svolto il lavoro di infermiera nel mio Paese perché pagano poco, troppo poco - ha raccontato Anna all'Ansa - . Sono contenta però di avere una possibilità di rimettermi in gioco in Sicilia dove farò del mio meglio". La missione umanitaria si è caratterizzata da un continuo ripetersi di piccoli "miracoli", ma anche di gesti di grande solidarietà: ieri sera la catena Autogrill, contattata da Florinda Saieva, ha offerto la cena - a base di pizza, frutta e bevande varie - a tutti i profughi e i componenti della spedizione.

"Favara for Ukraine", i 57 profughi saranno ospitati fra le province di Agrigento e Caltanissetta   

"Favara for Ukraine", il viaggio arriva a destinazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Miracolo" di "Favara for Ukraine": trovato lavoro ad una infermiera in fuga dalla guerra

AgrigentoNotizie è in caricamento