rotate-mobile

La missione umanitaria è giunta a Chelm, l'imprenditore emigrato: "Tutti sconvolti dal vedere cosa è stato scaricato, grazie al cuore grande di Favara"

Giovanni Morgante, trasferitosi in Polonia per lavoro, non soltanto ha trovato, nell'arco di poco più di 24 ore, un albergo dove poter ospitare gratuitamente i componenti della spedizione "Favara for Ukraine", ma s'è anche mobilitato per aiutare a scaricare le migliaia di pacchi

Giovanni Morgante, imprenditore di Favara, trasferitosi in Polonia per lavoro, non soltanto ha trovato, nell'arco di poco più di 24 ore, un albergo dove poter ospitare gratuitamente i componenti della missione umanitaria "Favara for Ukraine", ma s'è anche mobilitato per aiutare a scaricare le migliaia di pacchi - contenenti generi alimentari, farmaci e prodotti per l'igiene personale - che erano custoditi nel pullman dell'autolinea Patti.

Accanto a Morgante anche la moglie Giustine e un amico che vive in Polonia. "I volontari del centro di raccolta sono rimasti sconvolti nel vedere tutto quello è stato scaricato - ha spiegato Morgante - . Tanta, tantissima, roba che consentirà di aiutare i profughi ucraini, ma che ha dimostrato anche, e concretamente, il cuore grande dei favaresi e degli agrigentini in generale. Grazie a tutti".

Video popolari

La missione umanitaria è giunta a Chelm, l'imprenditore emigrato: "Tutti sconvolti dal vedere cosa è stato scaricato, grazie al cuore grande di Favara"

AgrigentoNotizie è in caricamento