Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Traffico di cocaina sull'asse Belgio-Favara, falsa ripartenza del processo

Le intercettazioni non sono state ancora trascritte e il maresciallo dei carabinieri non è stato citato per testimoniare

Alcuni indagati dell'operazione Up and down

Le trascrizioni delle intercettazioni non sono state ancora trascritte e il testimone - il maresciallo dei carabinieri Nicola Moretto - dopo una serie di rinvii legati all'emergenza Coronavirus, per un errore, non è stato citato.

Non riparte il processo scaturito dall'inchiesta “Up and down” (tradotto significa “su e giù”) che ha disarticolato un vasto traffico internazionale di droga. Il processo è in corso davanti ai giudici della prima sezione penale, presieduta da Alfonso Malato.

Sul banco degli imputati, oltre allo stesso Fallea, 43 anni, siedono Rania El Moussaid, 32 anni, originaria del Marocco e residente ad Agrigento; Gaspare Indelicato, 35 anni, di Favara; Calogero Presti, 44 anni, di Favara e Carmelo Vaccaro, 40 anni, anch’egli di Favara.

Le accuse contestate, a vario titolo, sono di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga. Contestati anche svariati episodi singoli di cessione o detenzione ai fini di spaccio. Sarebbero stati loro a gestire la cosiddetta cellulare favarese dell'organizzazione. Si torna in aula il 13 luglio per completare l’audizione del maresciallo Moretto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di cocaina sull'asse Belgio-Favara, falsa ripartenza del processo

AgrigentoNotizie è in caricamento