Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Favara

Traffico di cocaina dal Belgio, chieste 6 condanne fino a 24 anni di carcere

ll pubblico ministero Luisa Bettiol propone pene per quasi 90 anni per tutti gli imputati dell'inchiesta "Up and down". Cinque di loro sono ritenuti i componenti della cellula agrigentina dell'organizzazione

Sei condanne per un totale di 87 anni di carcere: secondo il pubblico ministero Luisa Bettiol, tutti gli imputati del processo, che scaturisce dall'inchiesta “Up and down” (tradotto significa “su e giù”), che ha disarticolato un vasto traffico internazionale di cocaina dal Belgio, devono essere condannati.

Cinque di loro sono ritenuti componenti e promotori dell'organizzazione criminale che avrebbe importato consistenti quantitativi di droga che, una volta arrivati in Italia, venivano smistati nel territorio siciliano. 

La pena pià alta - 24 anni di carcere - è stata proposta per Carmelo Fallea, 46 anni, di Favara; 22 anni per Calogero Presti, 48 anni, di Favara; 14 anni per Carmelo Vaccaro, 43 anni, di Favara; 12 anni e 6 mesi per Rania El Moussaid, 36 anni, originaria del Marocco e residente ad Agrigento; 11 anni e 6 mesi per Gaspare Indelicato, 38 anni, di Favara; e 3 anni, infine, per Stefano Sacco, 57 anni, di Porto Empedocle, unico imputato al quale non si contesta l'associazione a delinquere ma la detenzione illecita di droga. 

L’inchiesta ha già portato ad alcune condanne nello stralcio abbreviato del processo. Secondo il pm, che ha illustrato la sua requisitoria per circa due ore, il dibattimento ha provato le accuse ipotizzate.

I giudici della prima sezione penale, presieduta da Alfonso Malato, hanno fissato due udienze per le arringhe dei difensori (gli avvocati Daniela Posante, Angelo Nicotra, Giovanni Castronovo, Antonino Gaziano, Tanja Castronovo, Salvatore Pennica e Salvatore Virgone) che illustreranno i loro interventi conclusivi il 4 e il 21 ottobre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di cocaina dal Belgio, chieste 6 condanne fino a 24 anni di carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento