menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bruciano casa di campagna e tetto d'abitazione disabitata: al via indagini

Le cause dei due incendi non sono risultate essere affatto chiare. I carabinieri si stanno occupando di sviluppare l'attività investigativa

Un incendio danneggia una casa di campagna, in contrada Milone a Favara. E, in via Montana: nel centro storico di Siculiana, divampano le fiamme fra tetto e sottotetto. Notte di fuoco, quella fra giovedì e ieri. Notte di andirivieni per i pompieri del comando provinciale di Agrigento. Ma anche per i carabinieri delle due stazioni, entrambe coordinate dal comando compagnia della città dei Templi, che, anche ieri, stavano provando a chiarire cosa effettivamente avesse innescato i due roghi.

A Favara, in contrada Milone, le fiamme hanno danneggiato una casa di campagna di proprietà di un uomo del posto. L'intervento dei vigili del fuoco ha evitato danni alla struttura. A Siculiana, invece, è andato in fiamme il tetto di un'abitazione, in via Montana, attualmente disabitata. Il rogo è divampato verso le 2,30. I pompieri, per circoscrivere prima e spegnere dopo l’incendio, hanno dovuto lavorare per circa due ore. Tanto a Siculiana quanto a Favara, al lavoro per ore ed ore, anche i carabinieri. Le cause dei due incendi non sono risultate essere affatto chiare. I militari dell’Arma hanno avviato le indagini su un fronte di trecentosessanta gradi, senza nulla escludere, né niente privilegiare. Ci vorrà del tempo per tentare – e non è detto neanche che ci si possa riuscire – di fare chiarezza su cosa effettivamente abbia innescato gli incendi, da che cosa sia dipesa la scintilla iniziale. Nel frattempo, alla tenenza dei carabinieri di Favara e alla stazione dell’Arma di Siculiana, i vigili del fuoco faranno arrivare la loro perizia tecnica che potrebbe magari rispondere a qualche interrogativo. Intanto, gli investigatori – anche nella giornata di ieri – si sono occupati di sentire i proprietari dei due immobili e i residenti delle due zone, per stabilire – in questo caso – se siano state notate o meno delle inusuali presenze. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento