Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Scomparsa da 32 giorni, Gessica si è dissolta nell'arco di 500 metri: nessun video l'ha immortalata

Dall'esame del traffico telefonico è arrivata una certezza: fino alle ore 21 del 12 agosto scorso il cellulare della ventisettenne era acceso e l'ultima cella che ha agganciato è stata quella di piazza Giglia

Gessica Lattuca

Nessuno sa niente, nessuno ha visto niente. I carabinieri ci provano dallo scorso 14 agosto - giorno in cui è stata formalizzata la denuncia - ad abbattere il muro di omertà che tiene prigioniera la verità sulla scomparsa della ventisettenne Gessica Lattuca, mamma di quattro bambini piccoli. Sono tante - anzi tantissime - però le dicerie, le mezze parole, che circolano a Favara. Le ultime riguardano un filmato, che immortalerebbe Gessica, estrapolato da una telecamera di video sorveglianza che sarebbe in mano agli investigatori. Ma è tutto falso. L'esistenza di immagini che riprendono Gessica viene categoricamente smentita dai carabinieri della tenenza di Favara e da quelli del nucleo Investigativo di Agrigento. Militari dell'Arma e inquirenti non stanno studiando, né analizzando alcuna immagine. Né pubblica e nemmeno privata. Sono stati tanti i filmati acquisiti e al vaglio, ma in nessuno si scorge la giovane. 

IL VIDEO. Uniti per Gessica, Favara marcia per la mamma scomparsa 

L'esame del traffico telefonico - effettuato sul numero di cellulare utilizzato dalla ragazza - non ha portato a sviluppi importanti. C'è una certezza, però. Fino alle ore 21 del 12 agosto scorso - giorno della scomparsa - il telefonino era acceso e l'ultima cella che ha agganciato collocava la ventisettenne nei pressi di piazza Giglia. Di fatto, secondo le ricostruzioni effettuate, la giovane sarebbe uscita da casa del fratello avrebbe imboccato via Leopardi - che ha diverse traverse - e poco prima di giungere in piazza sarebbe scomparsa. Dissoltasi nel raggio di circa 500 metri. Non è chiaro, inoltre, - non può tecnicamente esserlo - se dalle 21 in poi il cellulare sia stato spento o se si è scaricato. Da quel momento, però, è rimasto irraggiungibile.   

Il caso finisce a "Pomeriggio 5", i familiari: "Aiutateci a ritrovarla"

Trentadue giorni dopo la scomparsa della ragazza, i pensieri sono sempre più inquietanti: i familiari temono che possa essere stata uccisa. I carabinieri della tenenza di Favara e quelli del nucleo Investigativo continuano a scavare nella sua vita, fra le sue conoscenze. Ma Favara è sorda e muta. Nessuno quella sera - nonostante la zona sia fortemente trafficata - ha visto Gessica Lattuca. Una ragazza invisibile - anche se investigatori e inquirenti non ci credono affatto - ancor prima di scomparire. Tutti gli accorati appelli della famiglia di Gessica, della mamma soprattutto, della Chiesa e del sindaco - che hanno richiamato alla collaborazione, anche in forma anonima, - fino ad ora sono sistematicamente caduti nel vuoto.   

Gessica voleva andar via da Favara, l'indiscrezione di un marchigiano 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa da 32 giorni, Gessica si è dissolta nell'arco di 500 metri: nessun video l'ha immortalata

AgrigentoNotizie è in caricamento