Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Favara

Il "giallo" di Gessica Lattuca, familiari in caserma per essere ascoltati

Non è la prima volta, però, che vengono sentiti dai carabinieri come "persone informate sui fatti"

Sarebbero già alla caserma dei carabinieri di Villaseta alcuni familiari - fra cui la mamma: Giuseppina e il fratello Enzo - di Gessica Lattuca, la ventisettenne scomparsa da Favara lo scorso 12 agosto. I familiari, e non è la prima volta che avviene, verranno sentiti come "persone informate sui fatti". Perché le indagini dei carabinieri della tenenza di Favara e del nucleo Investigativo di Agrigento non si sono mai fermate, anzi. Verranno sentiti anche alcuni zii di Gessica e un paio di vicini di casa. 

L'appello del fratello Enzo: "Basta dicerie, telefonate o segnalazioni anonime" 

A coordinare l'inchiesta è il procuratore aggiunto Salvatore Vella e il sostituto Paola Vetro. Intanto, secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia, a firma di Francesco Di Mare, la settantenne - che sostiene che il cadavere di Gessica è stata sepolta in un loculo del cimitero - aprirà, a proprie spese, il loculo dove è sepolto il padre. Dovrebbe avvenire - stando sempre a La Sicilia - il prossimo 7 marzo. La donna, a quanto pare, non sarebbe però stata ritenuta attendibile da investigatori e inquirenti. 

La nuova diceria: "Gessica è sepolta al cimitero"  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "giallo" di Gessica Lattuca, familiari in caserma per essere ascoltati

AgrigentoNotizie è in caricamento