rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Favara

Ritorna la luce in contrada Petrusa, ma il conto per i residenti è salato

Dopo i continui furti di rame nella zona, molti abitanti sono stati costretti a fare ricorso al gruppo elettrogeno, pagando anche 50 euro al giorno

Conti salati per le famiglie di contrada Petrusa, a Favara, che hanno dovuto fare i conti con un settembre "al buio" a causa di furti di rame continui che, a più riprese hanno, lasciato senza corrente elettrica le abitazioni del circondario. Solo oggi, 28 settembre, il ritorno della corrente ha restituto tranquillità alle famiglie che dopo un primo blackout durato pochi giorni, hanno dovuto affrontare più di 200 ore senza elettricità, sopperendo attraverso l'affitto di un generatore esterno il cui prezzo però è stato addebitato alle stesse famiglie, alcune delle quali hanno dovuto pagare anche fino a 700 euro. 

Il danno era avvenuto a metà settembre, quando furono rubati, a più riprese, circa 7 chilometri i cavi di rame che collegavano la centralina di "E-Distribuzione" alle varie abitazioni che si affacciano in contrada Petrusa. Gli operai dell'azienda, che non risponde economicamente per questo tipo di interruzioni, si sono messi subito al lavoro per ripristinare l'energia elettrica annunciando comunque tempi lunghi a causa della grave entità del furto. La E-distribuzione ha comunque allertato gli abitanti della zona di fare attenzione ad auto sospette, segnalando possibili avvistamenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorna la luce in contrada Petrusa, ma il conto per i residenti è salato

AgrigentoNotizie è in caricamento