rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Favara

Preso con 68 grammi di cocaina in casa, condannato quarantenne

Tre anni e otto mesi di reclusione sono stati inflitti a Carmelo Vaccaro, era stato fermato nei pressi di un locale di San Leone

Tre anni e otto mesi di reclusione e 12.000 euro di multa: il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, non ha creduto alla tesi secondo cui il favarese Carmelo Vaccaro, 40 anni, detenesse la cocaina al solo fine di consumarla.

Ieri pomeriggio, nei suoi confronti, è stata decisa la condanna. Il giudice gli ha inflitto la stessa pena che era stata proposta, al termine della requisitoria, dal pubblico ministero Antonella Pandolfi. Vaccaro, che di recente è stato coinvolto nell’inchiesta “Up and down”, che ipotizzava un traffico di cocaina sull’asse Favara-Belgio, era stato arrestato l’8 novembre del 2014.

L’operazione era stata eseguita dai carabinieri che li avevano sorpresi per strada, poco distanti da un locale di San Leone, e avevano deciso di sottoporli a una perquisizione personale ritenendo che il loro atteggiamento fosse sospetto. In seguito il controllo era stato esteso a un’abitazione che avevano preso in affitto nella zona.

Il controllo domiciliare, in effetti, ha avuto esito positivo. Dentro l’abitazione sono stati trovati 68 grammi di cocaina, suddivisa in tre involucri, un grammo e mezzo di hashish, un bilancino di precisione, oltre 800 euro in contanti e del cellophane verosimilmente utilizzato per confezionare le dosi. I carabinieri hanno sequestrato tutto il materiale e li hanno arrestati. Il pubblico ministero di turno, nell’attesa della convalida, li ha posti agli arresti domiciliari. Vaccaro ha detto agli inquirenti che la cocaina, l’altra droga e tutto il materiale era suo. Al tempo stesso si era difeso sostenendo che la detenzione era finalizzata al solo consumo personale e che non l’avrebbe spacciata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso con 68 grammi di cocaina in casa, condannato quarantenne

AgrigentoNotizie è in caricamento