menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una piscina comunale

Una piscina comunale

Piscina comunale di Favara, dopo due anni verso la riapertura

L'impianto di contrada Pioppo riaprirà i battenti prima delle festività di Pasqua. L'amministrazione ha, intanto, fissato le nuove tariffe

Riaprirà a marzo. Dopo due anni di chiusura, la piscina comunale di contrada Pioppo di Favara riaprirà prima delle festività di Pasqua. Lo ha deciso - secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - l’amministrazione comunale dopo i lavori condotti dalla ditta con la quale è stata stipulata una convenzione per l’efficientamento energetico di edifici e strutture sportive.

Azienda leader nel settore delle energie rinnovabili in Sicilia, la ditta "Alaimo", con sede a Favara, ha già collocato pannelli per due mila metri quadrati di solare termico mentre al momento sta lavorando per realizzare un impianto fotovoltaico. L’obiettivo è di azzerare, o comunque limitare, gli eccessivi costi per portare a temperatura corporea l’acqua, costi non più sostenibili per un Comune che ha dichiarato il dissesto finanziario. 

La piscina è dotata di due vasche (una per i bambini e i disabili, un’altra per adulti) la cui acqua finora è stata riscaldata bruciando gasolio con costi non compensati dal prezzo del biglietto d’ingresso. "La giunta municipale – dice l’ingegnere capo dell’Utc, Alberto Avenia – ha, intanto, provveduto anche a stabilire le nuove tariffe. Il biglietto di ingresso per gli adulti è stato fissato in 4 euro, in 3,50 euro per minori e militari, in 1,50 euro per scolaresche in orario antimeridiano. Gratuito per i disabili". Previsti degli sconti in caso di richiesta di abbonamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento