rotate-mobile
Violenze domestiche / Favara

"Afferra la figlia quindicenne per i capelli e le sbatte la faccia contro il pavimento": 46enne a giudizio

L'uomo l'avrebbe prima colpita con un violento schiaffo e poi l'avrebbe scaraventata col viso per terra provocandole gravi ematomi

A giudizio con l'accusa di avere brutalmente picchiato la figlia provocandole ematomi all'occhio e alla tempia e forti dolori alla testa.

Il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, ha disposto la citazione a giudizio di Carmelo Luparello, 46 anni, di Favara, accusato di lesioni personali aggravate.

L'episodio risale allo scorso 14 luglio. Luparello, al culmine di un litigio, avrebbe colpito la ragazza con uno schiaffo sulla guancia, prendendola per i capelli e sbattendole la faccia a terra per due volte provocandole un forte mal di testa. La ragazza, adesso, è ospite di una struttura protetta. 

L'udienza predibattimentale, introdotta dalla riforma Cartabia, è stata fissata per il 7 maggio davanti al giudice Vincenzo Ricotta. Il difensore, l'avvocato Calogero Lo Giudice, potrà chiedere un rito alternativo come il giudizio abbreviato o il patteggiamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Afferra la figlia quindicenne per i capelli e le sbatte la faccia contro il pavimento": 46enne a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento