rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Cronaca Favara

"Peculato e ricatti hard", Procura chiede tre rinvii a giudizio

L'udienza preliminare si terrà davanti al giudice per le udienze preliminari, Francesco Provenzano, il 14 novembre

La Procura di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio di Pasquale Di Stefano, Umberto Nocito e Annamaria Stagno. L'udienza preliminare si terrà davanti al giudice per le udienze preliminari, Francesco Provenzano, il 14 novembre. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Distefano è accusato d'aver rubato 573 mila euro dall'ufficio postale dove lavorava. E' stato arrestato dai carabinieri, in Germania, all'inizio dello scorso giugno. I furti realizzati, approfittando della buona fede e della fiducia che i clienti dell'ufficio postale avevano nei confronti del favarese, si intrecciano con una storia di ricatti a sfondo sessuale. Nel mese di febbraio, i carabinieri della tenenza di Favara arrestarono Nocito e Stagno che - stando all'accusa - avrebbero messo in atto una estorsione da 250 mila euro nei confronti dell'ormai ex impiegato infedele delle Poste.  

"Sparì con 573 mila euro degli anziani clienti", arrestato in Germania l'ex impiegato infedele delle Poste

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Peculato e ricatti hard", Procura chiede tre rinvii a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento