rotate-mobile
Domenica, 1 Ottobre 2023
I soccorsi / Favara

Incidente sul lavoro: investiti dalle fiamme durante la manutenzione delle cisterne con combustibile, un ustionato trasferito a Palermo

Guarirà in circa 20 giorni il quarantasettenne che ha riportato bruciature su entrambi gli arti inferiori, all’emitorace sinistro e al collo. Il cinquantunenne, a causa delle ustioni riportate al viso, è stato invece portato al "Civico"

Sono stati investiti dalle fiamme mentre si stavano occupando dei lavori di manutenzione delle cisterne contenenti combustibile. Due operai, di 47 e 51 anni, sono finiti, a causa delle ustioni riportate, al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento da dove il più anziano è stato trasferito, con elisoccorso del 118, al centro Grandi ustioni dell’ospedale “Civico” di Palermo.

L’incidente sul lavoro si è verificato in un distributore di carburanti situato lungo la strada statale 189, la Agrigento-Palermo. I due ustionati sono risultati essere dipendenti di un’impresa di Acate, nel Ragusano, che si stava appunto occupando dei lavori di manutenzione delle cisterne contenenti combustibile. La macchina dei soccorsi, non appena i due operai sono stati investiti dalle fiamme, si è subito – anzi immediatamente – messa in moto. Al distributore di carburante sono giunte le ambulanze del 118 e i carabinieri della tenenza di Favara. Ai sanitari è toccato, naturalmente, il compito di trasferire – ed anche il più rapidamente possibile – i due feriti al vicino pronto soccorso. Ai militari dell’Arma della tenenza di Favara, che sono coordinati dal comando compagnia di Agrigento, invece, è toccata la ricostruzione di cosa era effettivamente accaduto nell’impianto di distribuzione carburante.

I due ustionati, non appena giunti al pronto soccorso dell’ospedale di contrada Consolida, sono stati sottoposti a tutti i controlli sanitari ritenuti necessari. Al quarantasettenne, i medici hanno diagnosticato ustioni su entrambi gli arti inferiori, all’emitorace sinistro e al collo. Guarirà – così almeno si sono pronunciati i medici del “San Giovanni di Dio” – in circa 20 giorni, salvo complicazioni. Il cinquantunenne, a causa delle ustioni riportate al viso, è stato invece trasferito, con elisoccorso del 118, al centro Grandi ustioni dell’ospedale “Civico” di Palermo. La prognosi in questo caso non risulta essere conosciuta dai militari dell’Arma.

I carabinieri della tenenza di Favara hanno, naturalmente, ricostruito tutti i fatti ed identificato non soltanto i due feriti, ma anche quanti erano presenti – nell’esatto momento in cui si è registrato l’incidente sul lavoro – nell’impianto di distribuzione di carburante.

L’incidente avrebbe potuto avere – questo è certo – ben più gravi conseguenze. Nonostante le gravi ustioni riportate da entrambi gli operai, dipendenti appunto di una ditta di Acate, nessuno è risultato essere, per loro fortuna, in pericolo di vita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sul lavoro: investiti dalle fiamme durante la manutenzione delle cisterne con combustibile, un ustionato trasferito a Palermo

AgrigentoNotizie è in caricamento