rotate-mobile
Corte di assise / Favara

L'imprenditore freddato in un bar a Ferragosto, in aula i carabinieri che hanno avviato le indagini

Salvatore Lupo, ex presidente del consiglio comunale di Favara, è stato ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco. Sotto accusa l'ex suocero Giuseppe Barba. I militari: "Il cadavere era davanti al bagno"

Il cadavere per metà dentro il bagno e per metà fuori: si è presentata così la scena ai soccorritori. "Il corpo di Salvatore Lupo era esattamente a metà strada, abbiamo fatto allontanare i curiosi e cercato di mantenere il locale il più possibile incontaminato". 

Il maresciallo dei carabinieri Luigi Scifoni ha raccontato così in aula il ritrovamento del cadavere dell'imprenditore ed ex consigliere comunale di Favara, Salvatore Lupo, ucciso nel tardo pomeriggio di Ferragosto dell'anno scorso all'interno di un bar del paese a colpi di pistola. Per il delitto è imputato, davanti alla Corte di assise presieduta da Giuseppe Miceli, l'ex suocero Giuseppe Barba, 67 anni, col quale ci sarebbero stati fortissimi contrasti legati alla separazione fra l'imprenditore e la figlia.

In aula sono stati ascoltati alcuni carabinieri, citati dal pubblico ministero Paola Vetro, che hanno ricostruito i primi passi investigativi successivi all'omicidio. "Siamo stati avvisati che c'era stato un omicidio all'interno del bar - ha aggiunto il carabiniere - e siamo andati subito sul posto. Abbiamo chiamato i sanitari del 118 che hanno dovuto allontanare il corpo di alcuni metri per provare a rianimarlo ma non c'è stato nulla da fare". 

Barba sarebbe stato tradito dalle immagini di un video, estratto dalle telecamere di un impianto di videosorveglianza, che immortala la sua Fiat Panda mentre effettua un tragitto nella direzione della via IV novembre, dove, in un bar, è stato commesso l’omicidio dell'imprenditore che gestiva una serie di comunità per disabili e operava nel settore dell'edilizia.

I carabinieri, rispondendo anche al difensore dell'imputato, l'avvocato Salvatore Pennica, e al legale di parte civile Daniela Posante, hanno inoltre ricostruito l'acquisizione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'imprenditore freddato in un bar a Ferragosto, in aula i carabinieri che hanno avviato le indagini

AgrigentoNotizie è in caricamento