rotate-mobile

L'omicidio del cardiologo Alaimo, indagato gravato da patologie psichiatriche? Vella: "Non abbiamo elementi documentali"

Gli inquirenti attualmente non sono in possesso di documenti che certificherebbero le patologie mentali di Adriano Vetro

"Il presunto omicida ha dato una sua versione dei fatti che, sostanzialmente è confessoria dei reati che gli vengono imputati, sia l'omicidio aggravato che la detenzione di questa arma illecita. Sul movente, le indagini continuano per accertare diversi elementi di contorno. Non siamo in possesso documentazioni che certifichino patologie mentali. La presunta arma del delitto, che è stata sequestrata nella sua abitazione, risulta essere stata rubata nel catanese nel 1979”. Così, ai microfoni di AgrigentoNotizie, parla il procuratore capo, facente funzioni, di Agrigento Salvatore Vella a margine della conferenza che, nella sede del comando provinciale dei carabinieri, si è svolta per fare luce sull'arresto di Adriano Vetro, 47 anni collaboratore scolastico di Favara accusato dell'omicidio del noto cardiologo Gaetano Alaimo.

Omicidio a Favara, paziente estrae la pistola e uccide cardiologo nel suo studio: firmato l'arresto

L'omicidio del cardiologo Alaimo, il procuratore Vella: "C'è una incredibile disponibilità di armi clandestine"

Furti, incendi, pistolettate alle auto e omicidio, il colonnello Stingo: "Lo Stato c'è, ma serve la collaborazione dei cittadini"

Sullo stesso argomento

Video popolari

L'omicidio del cardiologo Alaimo, indagato gravato da patologie psichiatriche? Vella: "Non abbiamo elementi documentali"

AgrigentoNotizie è in caricamento