rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

L'omicidio del cardiologo Alaimo, il procuratore Vella: "C'è una incredibile disponibilità di armi clandestine"

La pistola utilizzata per uccidere lo specialista di Favara è risultata essere rubata nel 1979 nel Catanese. I carabinieri hanno sequestrato anche decine di munizioni che potevano essere usate proprio per quella 7,65"

Il movente sembrerebbe essere riconducibile alla mancanza di un certificato per il rinnovo della patente di guida. Ad Adriano Vetro, 47 anni, bidello in servizio in una scuola di Caltanissetta, servivano - questo ha detto, e ripetuto, durante l'interrogatorio di ieri sera - dei certificati medici. "Il dottore Alaimo stava semplicemente facendo il proprio mestiere e in un contesto di difficoltà economica e di non serenità da parte del soggetto si è registrata la tragedia - ha detto, durante la conferenza stampa, il procuratore capo, facente funzioni, Salvatore Vella - . Ma dobbiamo continuare a registrare una incredibile disponibilità e facilità nel reperimento ed utilizzo di armi clandestine. L'Agrigentino è una provincia anomala rispetto al distretto di Corte d'appello di Palermo ed anomala rispetto al resto del contesto italiano". La pistola che l'indagato favarese avrebbe utilizzato per uccidere il cardiologo sessantaduenne Gaetano Alaimo è risultata essere rubata nel Catanese nel 1979. Aveva delle munizioni nel caricatore, ma i carabinieri hanno anche sequestrato, già nel pomeriggio di ieri, anche altre decine di munizioni che potevano essere utilizzate proprio per quella 7,65.

Omicidio a Favara, paziente estrae la pistola e uccide cardiologo nel suo studio: firmato l'arresto

L'omicidio del cardiologo, così come era emerso già nel pomeriggio di ieri, non è avvenuto a seguito di una lite o di un momento di ira. "Sembra che sia stato prederminato e studiato con cura dal Vetro - ha chiarito il procuratore Vella - . Stiamo parlando di fatti non ancora accertati naturalmente, verrà chiesta la convalida dell'arresto e l'applicazione di una misura cautelare custodiale. Il procedimento poi seguirà il proprio corso". 

Furti, incendi, pistolettate alle auto e omicidio, il colonnello Stingo: "Lo Stato c'è, ma serve la collaborazione dei cittadini"

Quelle armi che vengono trovate in campagna

Esattamente per come è già emerso in altri fatti di cronaca, anche nel caso dell'omicidio del cardiologo Alaimo l'indagato ha riferito - durante l'interrogatorio di ieri - di aver trovato la pistola in campagna. Quasi come se le campagne Agrigentine fossero "coltivate" a "piantagioni" di armi. "Questa è una provincia che continua ad avere una disponibilità di armi clandestine incredibile che provengono, per la maggior parte, anche da traffici illeciti internazionali - ha evidenziato il procuratore capo Salvatore Vella - . Dalla Germania e dal Belgio, anche la criminalità organizzata ha attinto armi da fuoco. Ma non soltanto. In questo caso, era un'arma rubata in Sicilia e quindi vi è un giro regionale. Usciti dall'emergenza di definire le indagini per questo omicidio, attenzioneremo anche questo aspetto che riguarda la detenzione, la commercializzazione di armi illecite. Perché in un contesto di difficoltà economiche e sociali, la disponibilità di armi in mano a soggetti 'normali', non alla criminalità organizzata, può portare ad episodi di questo tipo. Attenzioneremo questi traffici di armi, ma non soltanto in Comuni come Favara o Palma di Montechiaro, ma anche in altri paesi del circondario". 

Cardiologo ucciso per un certificato, l'omicida confessa: "Sono in cura da uno psichiatra"

L'omicidio del cardiologo Alaimo, indagato gravato da patologie psichiatriche? Vella: "Non abbiamo elementi documentali"

"Non vi sono, ad oggi, elementi documentali dai quali ricavare che Vetro fosse gravato da una qualche patologia di carattere psichiatrico. Se verrà avanzato dalla difesa e documentato potrà essere oggetto di un accertamento successivo" - ha spiegato sempre il procuratore capo, facente funzioni, Salvatore Vella in merito a quanto ieri sera è stato sostenuto dall'avvocato difensore del bidello favarese, l'avvocato Santo Lucia - . 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio del cardiologo Alaimo, il procuratore Vella: "C'è una incredibile disponibilità di armi clandestine"

AgrigentoNotizie è in caricamento