menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'aula di tribunale

Un'aula di tribunale

Cade l'accusa di omicidio preterintenzionale, liberi due indagati

I difensori degli indagati, gli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica, hanno impugnato l'ordinanza del Gip Alessandra Vella. La difesa ha sostenuto, infatti, che "non vi è la prova che l' emorragia cerebrale sia stata la conseguenza della caduta per terra"

Cade l'accusa di omicidio preterintenzionale e vengono scarcerati. Uno, per la precisione, lascia il carcere e l'altro i domiciliari. Lo hanno deciso i giudici del tribunale del Riesame. Si tratta dei favaresi Antonino Pirrera, 40 anni, e Michele Sorce, 34 anni. Entrambi erano stati arrestati, lo scorso 5 dicembre, dai carabinieri della tenenza di Favara in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare, per complessivi 4 indagati, emessa dal Gip del tribunale di Agrigento Alessandra Vella.

L'indagine nella quale sono stati coinvolti - il primo è stato posto in carcere ed il secondo ai domiciliari - è quella sul decesso di Bennardo Chiapparo che avvenne, in ospedale, il 10 febbraio scorso dopo 9 giorni dal ricovero.

I difensori degli indagati, gli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica, hanno impugnato l'ordinanza del Gip Alessandra Vella. La difesa ha sostenuto, infatti, che "non vi è la prova che l' emorragia cerebrale sia stata la conseguenza della caduta per terra".

La ricostruzione degli inquirenti e la versione fornita dagli indagati durante gli interrogatori di garanzia è risultata essere diametralmente opposta.

L'anziano, che aveva rimproverato un bambino, sarebbe stato vittima - secondo l'accusa - di una "spedizione punitiva" e dopo essere stato colpito con un pugno è finito per terra sbattendo violentemente la testa. 

Anche per gli altri due destinatari dell'ordinanza cautelare - Carmelo Pullara, 27 anni, e Giovanni Ruggeri, 42 anni, posti entrambi ai domiciliari - la difesa, rappresentata sempre dagli avvocato Alfonso Neri e Salvatore Pennica, si è mossa per l'annullamento dei provvedimenti.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento