"Minacciò di morte la sua ex", è atteso il verdetto del Riesame

Il legale di fiducia di Alessandro Rizzo ha chiesto l'annullamento dell'arresto che è scattato al culmine dell'ennesimo messaggio inviato con il telefonino

I giudici del tribunale del riesame decideranno nelle prossime ore se confermare o meno il provvedimento del gip di Roma e, comunque, valuteranno anche se, oltre alla sussistenza del quadro indiziario, le esigenze cautelari impongano la permanenza in carcere o una misura minore. Ieri mattina, il difensore del venticinquenne favarese Alessandro Rizzo, fratello di Mario: l'aspirante collaboratore di giustizia, ha chiesto - al Riesame di Roma - l'annullamento dell'arresto che è scattato al culmine dell'ennesimo messaggio di morte indirizzato con il suo telefonino all'ex fidanzata.

"Stalking nei confronti dell'ex compagna", il "caso" approda al Riesame

Ad arrestare Rizzo, nella capitale: alla stazione di Roma Est, è stata la Squadra Mobile di Roma. E' stato arrestato poco dopo essere sceso dal pullman che da Agrigento lo aveva trasportato nella capitale. Il giovane, secondo quanto ha denunciato la ragazza, l'avrebbe minacciata ripetutamente di morte e di sfregiarla con l'acido. Per incuterle timore, le avrebbe fatto presente che stava andando a trovarla a Roma e l'avrebbe uccisa. La presunta vittima, temendo per la sua vita, avvisò la polizia che si mise sulle tracce del giovane che è stato bloccato alla stazione di Roma Est, dove, probabilmente, avrebbe voluto dare seguito alle minacce.

La ragazza ha denunciato di essere stata intimidita e perseguitata da tanto tempo, tanto che a Rizzo è stata contestata l'accusa di stalking. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento