Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Uscite fuori che vi ammazzo": coppia di Favara assolta dall'accusa di minacce

Dichiarato prescritto, invece, il reato di possesso, senza giustificato motivo, di un coltello di 16 centimetri avente una lama di 7

Il giudice Andrea Terranova del tribunale di Agrigento ha assolto Salvatore Russo e Francesca Noto dall'accusa di minaccia in concorso ed ha dichiarato prescritto il reato di possesso di armi. Era l'11 giugno del 2014 quando, a Favara, i due imputati rivolgendosi ad una coppia di 30 e 27 anni, la minacciarono: "Uscite fuori che vi ammazzo", "... questa sera qui non dormite perché daremo fuoco alla casa e a voi due, ... esci dall'appartamento ammazzo entrambi". L'uomo - Salvatore Russo - risultò essere in possesso, senza giustificato motivo, stando all'accusa di un coltello di 16 centimetri aventi una lama di 7, "oggetto - era stato scritto dall'accusa appunto - utilizzabile per l'offesa alla persona". 

Il pm aveva chiesto sentenza di non doversi procedere per l'imputata Noto, "in quanto il reato si è estinto per remissione di querela". Chiesta invece la condanna a 6 mesi di reclusione per Russo, sia per le minacce che per il porto ingiustificato di arma bianca. Gli imputati sono stati entrambi difesi dall'avvocato Daniele Re. Entrambi sono stati assolti per il reato di minacce, mentre l'ipotesi di detenzione illegale di arma bianca è stata dichiarata prescritta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Uscite fuori che vi ammazzo": coppia di Favara assolta dall'accusa di minacce

AgrigentoNotizie è in caricamento