L'incendio è divampato dal montacarichi, intossicato e ustionato il 50enne

I medici dell'ospedale "San Giovanni di Dio", dove il favarese è stato trasferito subito dopo essere stato salvato, hanno diagnosticato 10 giorni di prognosi, salvo complicazioni, per la guarigione

L'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento

Non è in gravi condizioni, ma ha riportato una intossicazione da fumo e delle leggere ustioni, il cinquantenne di Favara che ieri pomeriggio ha disperatamente cercato di spegnere l'incendio divampato nella mansarda della sua abitazione.

Scoppia un incendio in casa e il proprietario resta ustionato: allarme in centro

I medici dell'ospedale "San Giovanni di Dio", dove il favarese è stato trasferito subito dopo essere stato salvato, hanno diagnosticato 10 giorni di prognosi, salvo complicazioni, per la guarigione. Nessun dubbio - ma questo era chiaro fin dal primo momento - sul fatto che l'incendio è stato accidentale: è divampato a causa del malfunzionamento di un montacarichi che era sistemato nella mansarda. L'uomo, provando a salvare il salvabile, ha cercato di fare da solo, ma è rimasto appunto intossicato e leggermente ustionato. 

In via Grazia Deledda, nel centro di Favara, sono poi sopraggiunti i vigili del fuoco che hanno domato il rogo, un'autoambulanza del 118 che ha soccorso l'uomo rimasto ferito e i carabinieri della tenenza cittadina che hanno ricostruito, con precisione, come fossero andati i fatti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento