Brucia l'auto di un 55enne disoccupato, i carabinieri avviano le indagini

Accanto alla Toyota non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette: elementi indispensabili per parlare, fin da subito, di un incendio dalla matrice dolosa

(foto ARCHIVIO)

Le cause dell’incendio non sono risultate, non immediatamente perlomeno, chiare. I carabinieri della tenenza di Favara hanno già avviato delle indagini. Nella serata di venerdì, in piazza San Vito, è all’improvviso divampato l’incendio di una autovettura: una Toyota Hilux di proprietà di un cinquantacinquenne disoccupato. A mobilitarsi per spegnere le fiamme sono stati gli stessi proprietari e i residenti della zona. Sul posto, per ultimare il lavoro, sono poi giunti i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In piazza San Vito, naturalmente, anche i carabinieri della tenenza cittadina che hanno, a quanto pare, già sentito il proprietario della macchina. Accanto alla Toyota non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette: elementi indispensabili per parlare, fin da subito, di un incendio dalla matrice dolosa. Ieri, formalmente, le cause dell’incendio risultavano essere ancora in corso d’accertamento. Ed è per questo – senza nulla escludere e niente privilegiare - che i carabinieri della tenenza di Favara hanno già avviato l’attività investigativa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento