Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Favara

Brucia l'auto di un bracciante agricolo: è il terzo rogo nel giro di poche settimane

Nessuna ipotesi viene esclusa, né quella accidentale e nemmeno quella dolosa. I carabinieri parlano infatti di “cause ancora in corso d’accertamento”

(foto archivio)

Brucia l’autovettura, una Fiat Punto, di un bracciante agricolo di 54 anni. E’ il terzo episodio di roghi di veicoli, a Favara, nel giro di pochi giorni. E’ accaduto, nella notte fra domenica e ieri, in via Reale: una strada del centro dove, fra sabato e domenica, è stato appiccato un incendio in un’abitazione abbandonata ricolma di rifiuti. In via Reale, scattato l’allarme, si sono precipitati i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e i carabinieri della locale tenenza.

Ai primi è toccato, naturalmente, il compito di avere la meglio sulle fiamme che avvolgevano la Fiat Punto. Ai militari dell’Arma, invece, spetterà accertare cosa abbia innescato la scintilla iniziale. Nessuna ipotesi ieri veniva esclusa, né quella accidentale e nemmeno quella dolosa. Si parlava infatti di “cause ancora in corso d’accertamento”. Durante il sopralluogo mirato realizzato dai carabinieri della tenenza di Favara non sarebbero state rinvenute tracce di liquido infiammabile o elementi sospetti come taniche o bottiglie.

Una decina di giorni prima, in via Bersagliere D’Anna, nei pressi della chiesa Madre di Favara, è andata a fuoco la Fiat Punto di un operaio. E prima ancora, in via Grotta, nei pressi della zona del Calvario, è stata avvolta dalle fiamme la Lancia Y di proprietà di una ventenne. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'auto di un bracciante agricolo: è il terzo rogo nel giro di poche settimane

AgrigentoNotizie è in caricamento