"Nascondeva fucili in un casolare", giudizio abbreviato per un quarantenne

Francesco Sorce fu arrestato dopo un blitz dei carabinieri col metal detector

Giudizio abbreviato per Francesco Sorce, favarese di 40 anni, arrestato il 12 ottobre del 2017 per l’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni. Il suo difensore, l’avvocato Giuseppe Barba, ha formalizzato la strategia processuale e il gup Stefano Zammuto ha rinviato al 16 aprile per le conclusioni.

Sorce è stato arrestato dai carabinieri che, muniti di metal detector, hanno fatto irruzione in un casolare di contrada San Gregorio trovando, nascosti tra l'erba, un fucile da caccia detenuto illegalmente e pronto a sparare, decine di munizioni ed un fucile ad aria compressa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento