Giornalista disabile viene fatto allontanare dal campo: è indignazione

Totò Arancio, cronista di Favara da oltre 30 anni, è stato costretto a lasciare il rettangolo di gioco dove si trovava per seguire l’incontro di calcio Pro Favara – Sporting Vallone

Il giornalista Totò Arancio in campo assieme al sindaco Anna Alba

Un giornalista lo è sempre. Anche quando è costretto, da tempo immemore, su una sedia a rotelle. Questo pomeriggio, però, l'arbitro chiamato a dirigere l’incontro di calcio Pro Favara – Sporting Vallone, al comunale di Favara, non ha voluto sentir ragioni e Totò Arancio, cronista da oltre 30 anni, è stato costretto a lasciare il rettangolo di gioco.

L'Assostampa: "Serviva applicare buon senso"

Quasi tutti i campi le tribune dell'Agrigentino sono inaccessibili ai disabili, gli stadi - molto spesso - non sono neanche dotati di una tribuna stampa. A causa della presenza delle barriere architettoniche Totò Arancio, corrispondente del quotidiano La Sicilia e anche direttore dell’emittente radiofonica Rete 94, è sempre stato fatto sistemare a bordo campo per seguire la partita e fare il suo lavoro. Perché di lavoro si parla. Il cronista sportivo non era questo pomeriggio, esattamente come in tutte le altre occasioni passate, allo stadio di Favara per divertimento. 

A  nulla sono valsi gli interventi degli stessi collaboratori, Dario Ricchiari e Gabriele Valenti della sezione di Palermo, ma anche dei dirigenti e dei giocatori della Pro Favara e perfino della squadra avversaria. L’arbitro è stato irremovibile. Quell’uomo in carrozzina da disabile, nonostante fosse un giornalista, - scrivono e ricostruiscono i giornalisti di Favara, persone vicine a Totò Arancio, - a bordo campo non ci poteva stare “perché non era inserito in distinta”. La distinta è l’elenco dei giocatori e dei dirigenti non certo dei giornalisti che eventualmente vengono soltanto riconosciuti mostrando il tesserino di iscrizione all'Ordine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Increduli, ma anche indignati, molti dei giornalisti - e non soltanto i cronisti sportivi - dell'Agrigentino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento