Domenica, 14 Luglio 2024
Controlli ambientali / Favara

"Gestione illecita e deposito non autorizzato di rifiuti", due indagati dopo il sequestro dell'area

Alla procura sono stati deferiti un quarantaseienne addetto dell'impresa di smaltimento e un sessantenne funzionario del Comune di Favara. I sigilli apposti su circa 30 mila metri quadrati e su tre autocompattatori

Gestione illecita e deposito non autorizzato di rifiuti. Due gli indagati - un 46enne: addetto dell'impresa di smaltimento e un sessantenne funzionario del Comune di Favara - dopo i controlli e il sequestro dell'ex centro polifunzionale di contrada Pioppo a Favara.

Lo scorso mercoledì, i carabinieri del centro Anticrimine Natura del comando provinciale di Agrigento e i colleghi della tenenza di Favara hanno messo a segno un sopralluogo, a pochi passi dalla piscina comunale. L'intera area - di oltre 30mila metri quadrati - è stata posta sotto sequestro per "accertamenti urgenti". L'obiettivo degli investigatori: conservare lo stato dei luoghi. 

Gestione illecita dei rifiuti e accertamenti urgenti vicino alla piscina di Favara: acquisiti i documenti dall'Utc

I militari dell'Arma sono entrati in azione dopo aver ricevuto più segnalazioni per smistamento non autorizzato di rifiuti solidi urbani. Subito appunto è stato fatto sopralluogo su quella che è un'area comunale e sarebbe stato accertato che vi sarebbe stato uno smistamento non autorizzato di rifiuti. Per prima cosa, i cassoni scarrabili sono stati posti sotto sequestro. Poi l'intera area è stata sigillata. Acquisiti, come già annunciato da AgrigentoNotizie, i documenti sono stati identificati coloro che avrebbero avuto a che fare con l'area che sono stati denunciati, in stato di libertà, alla procura della Repubblica di Agrigento. 

Gestione illecita di rifiuti: sequestrati i cassoni vicino alla piscina di Favara

Oltre all'intera area di circa 30mila metri quadrati sono stati sequestrati anche tre autocompattatori. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gestione illecita e deposito non autorizzato di rifiuti", due indagati dopo il sequestro dell'area
AgrigentoNotizie è in caricamento