rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024

Gemma di legalità piantata a Favara, il tenente colonnello Castronovo agli studenti: "Siate custodi del futuro"

Nel giardino dell'istituto "Bersagliere Urso-Mendola" è stata collocata una pianta geneticamente uguale all'albero Falcone di Palermo

Una gemma di legalità nata dall'albero che cresce davanti all'abitazione del giudice Giovanni Falcone di Palermo è stata affidata agli alunni dell'Istituto comprensivo “Bersagliere Urso – Mendola” di Favara e messa a dimora nel cortile della scuola. L'iniziativa promossa dal ministero della Transizione Ecologica e che, per l'agrigentino è curata dai militari del Centro Anticrimine Natura di Agrigento rientra nell'ambito dell'ampio progetto “Un albero per il futuro”. Sono sedici gli istituti scolastici agrigentini coinvolti che custodiranno al loro interno, ben 255 gemme dell'albero di Falcone. Una lezione di legalità per gli studenti, che per l'occasione hanno avuto anche modo di ammirare la reliquia del beato Rosario Angelo Livatino. Durante la manifestazione alla quale hanno partecipato anche le autorità locali, è stata esposta infatti la teca con la camicia indossata dal giudice canicattinese nel giorno del suo assassinio.

Educazione alla legalità ambientale, “Un albero per il futuro” arriva in 16 scuole della provincia

“Da oggi – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie il tenente colonnello Vincenzo Castronovo che guida il centro Anticrimine natura dei carabinieri di Agrigento - i ragazzi potranno vedere crescere, nel solco della legalità, questa mitica gemma di Falcone”.

Presente all'iniziativa anche il deputato regionale Giovanni Di Caro che commenta: “È una grande scommessa per le giovani generazioni che avranno il dovere di curare questa pianta e all'ombra di essa, sull'esempio di Giovanni Falcone, impegnarsi a non andare via da questa terra”.

Video popolari

Gemma di legalità piantata a Favara, il tenente colonnello Castronovo agli studenti: "Siate custodi del futuro"

AgrigentoNotizie è in caricamento