Banda di ladri torna a scuola: portati via ben 22 computer

Dai distributori di snack e bevande ai personal computer il passo sembra essere stato proprio facile. Il danno è stato quantificato in oltre 8 mila euro

Dai distributori di snack e bevande ai personal computer il passo sembra essere stato proprio facile. I ladri non soltanto sono tornati nell’istituto “Enrico Fermi” di via Che Guevara, a Favara, ma questa volta hanno alzato il tiro. E lo hanno fatto portato via ben 20 pc portatili e due fissi. Il danno, provocato alla scuola, è pesantissimo: ieri veniva stimato in circa otto mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I malviventi, durante la notte, sono riusciti ad intrufolarsi – senza essere visti, né tantomeno sentiti – dopo aver forzato una finestra. Entrati dentro l’istituto “Enrico Fermi” hanno potuto mettersi all’opera e “lavorare” agevolmente: hanno cercato, trovato e portato via tutto quello che era di loro interesse. Un colpo grossissimo che ha provocato un ingente danno economico all’istituto scolastico, ma anche un danno concreto alle attività didattiche. Fatta la scoperta, da parte di alcuni operatori scolastici, è stato subito lanciato l’allarme alla tenenza dei carabinieri. I militari dell’Arma di Favara hanno effettuato il sopralluogo di rito, raccolto la denuncia contro ignoti e avviato le indagini. L’istituto scolastico era già stato preso di mira, a partire dallo scorso fine febbraio, dai malviventi. Sono stati messi a segno, infatti, dei furti ai danni dei distributori automatici di snack e bevande. In quei furti, i malviventi – non ci sono dubbi al riguardo – si sono diretti subito, senza cercare fra aule e uffici, sui distributori automatici e hanno danneggiato e svuotato le cassette interne. Adesso – ammesso che si tratti, naturalmente, sempre della stessa banda di delinquenti – i ladri hanno alzato, e anche pesantemente, il tiro. Spetterà ai carabinieri della tenenza cittadina cercare di fare chiarezza, raccogliendo tutti gli elementi utili all’identificazione dei malviventi. Non è stato reso noto, ieri, dagli investigatori se a presidio della scuola, o nelle aree immediatamente adiacenti, vi siano o meno dei sistemi di video sorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento