Omicidio Lupo, il colonnello Stingo: "Non ci sono stati testimoni, ma alcuni favaresi hanno contribuito alle indagini”

Il comandante provinciale dell'Arma nonostante il muro di omertà che si è eretto sul delitto ha comunque ha ringraziato i cittadini che hanno indirizzato le indagini focalizzando l'attenzione sui dissidi di natura familiare fra la vittima e il presunto killer

“Non ci sono stati testimoni, nonostante l'omicidio sia avvenuto in orario serale e all'interno di un esercizio commerciale, nessuno ha testimoniato in alcun modo. Da evidenziare però come l'individuazione delle dinamiche familiari che sono emerse e che hanno poi motivato questo omicidio doloso e premeditato, ci sono state fornite da alcuni cittadini di Favara che hanno collaborato alle indagini”. Così dai microfoni di AgrigentoNotizie ha parlato il colonnello Vittorio Stingo, comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento a margine della conferenza stampa tenuta sul fermo di Giuseppe Barba, 66 anni di Favara, ritenuto responsabile dell'omicidio dell'ex genero Salvatore Lupo di 45 anni.

Tracce di polvere da sparo sul volante e quel video che immortala la Fiat Panda: ecco come si è arrivati a fermo

Dalla sala stampa della caserma “Biagio Pistone” dunque è emerso come fondamentale sia stato l'indirizzo dato alle indagini da alcune testimonianze raccolte dai miliatri. Racconti incentrati soprattutto sui precedenti dissidi familiari fra la vittima e il presunto killer che erano avvenuti pubblicamente proprio nello stesso bar del centro. Contributo che nel complesso quadro investigativo è stato fondamentale per giungere all'esecuzione del fermo di indiziato emesso dalla Procura della Repubblica.

L'omicidio dell'ex presidente del Consiglio di Favara: fermato l'ex suocero 66enne

L'omicidio dell'ex presidente del Consiglio di Favara, trovate tracce di polvere da sparo sull'auto: ecco il perché del fermo

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Omicidio Lupo, il colonnello Stingo: "Non ci sono stati testimoni, ma alcuni favaresi hanno contribuito alle indagini”

AgrigentoNotizie è in caricamento