"False fatture per evadere le tasse", imprenditore assolto in appello

Cancellata la condanna a un anno di reclusione al 32enne Alessio Bruccoleri, la difesa: "Il suo ruolo in azienda era solo formale"

foto ARCHIVIO

"Assoluzione perchè il fatto non costituisce reato". I giudici della terza sezione della Corte di appello di Palermo, ai quali si sono rivolti i difensori, gli avvocati Giovanni Castronovo e Chiara Proietto, hanno cancellato la condanna di primo grado a un anno di reclusione nei confronti dell'imprenditore favarese Alessio Bruccoleri, 32 anni, amministratore delegato della società "Concordia Karting Srl".

Il 20 giugno dell'anno scorso, il giudice monocratico Fulvia Veneziano gli aveva inflitto un anno di reclusione per l'accusa di avere emesso della false fatture, relative ai lavori di costruzione della pista di go-kart nei pressi di Favara. L'emissione dei documenti contabili, secondo quanto aveva sancito il processo di primo grado, sarebbe stata finalizzata a evadere le imposte documentando delle spese non sostenute e quindi indicando dei cosiddetti "elementi passivi fittizi" che avrebbero allentato la pressione fiscale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La difesa dell'imputato ha sostenuto che il ruolo di amministratore dell'imputato fosse solo formale e che il vero artefice e gestore della società fosse il padre, finito inizialmente sotto inchiesta e poi prosciolto. La vicenda al centro del processo risale al 2010. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento