Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Favara

"Coltivava marijuana nel terrazzo di casa", ventunenne a giudizio

Il pubblico ministero Simona Faga chiede il processo per Vincenzo Crapa, accusato anche di furto di energia elettrica

Il 16 maggio davanti al gup Alessandra Vella: è stata fissata l'udienza preliminare a carico del favarese Vincenzo Crapa, 21 anni, accusato di coltivazione di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica. 

Il giovane era stato arrestato dalla squadra mobile durante un'operazione di controllo del territorio: gli agenti hanno fatto irruzione nell'edificio diroccato, in un quartiere popolare di Favara, dove hanno scoperto una quindicina di vasi con piante di marijuana di dimensioni variabili da pochi centimetri ad oltre un metro e ottanta, per un valore sul mercato che si aggira tra i 4 e i 5 mila euro.

I poliziotti della sezione antidroga hanno sequestrato anche il materiale necessario per la coltivazione dello stupefacente quali bidoni, concime e terriccio. 

Durante la perquisizione è scattata anche la denuncia per furto aggravato di energia elettrica, perché l’impianto interno dell'abitazione risultava direttamente collegato alla rete pubblica, senza il regolare passaggio dal misuratore. Il difensore di Crapa, l'avvocato Salvatore Cusumano, all'udienza preliminare potrà chiedere il giudizio abbreviato o il patteggiamento. In caso contrario sarà il giudice a decidere se disporre il rinvio a giudizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coltivava marijuana nel terrazzo di casa", ventunenne a giudizio
AgrigentoNotizie è in caricamento