Troppe persone per strada a dire addio a Lorena, Procura apre un'indagine conoscitiva

Le immagini - fotografie tratte dai social - sono finite sul tavolo del procuratore Luigi Patronaggio che ha aperto un fascicolo senza notizia di reato, né indagati. Si proverà ad appurare si è trattato di una partecipazione spontanea e incontrollabile o se organizzata

L'arrivo del feretro al cimitero

Troppa gente ha partecipato, ieri, all'addio a Lorena Quaranta: la 27enne laureanda in Medicina che è stata uccisa, a Furci Siculo (nel Messinese), dal fidanzato Antonio De Pace di Vibo Valentia. Le immagini - fotografie tratte dai social soprattutto - sono finite sul tavolo della Procura della Repubblica di Agrigento che ha aperto un fascicolo senza notizia di reato, né indagati.

Ecco uno dei video agli atti dell'inchiesta 

Un'inchiesta conoscitiva per appurare se si è trattato di una partecipazione spontanea e incontrollabile o se organizzata. Degli accertamenti, in questa primissima battuta, si stanno occupando i carabinieri della tenenza di Favara. A coordinarli è direttamente il procuratore Luigi Patronaggio.  

Lorena ritorna fra la sua gente: la comunità favarese si stringe attorno a quella inaccettabile bara bianca

Sia sotto casa della ragazza, al passaggio del carro funebre, che nei pressi del cimitero si è radunata - ieri pomeriggio - fin troppa gente. Favaresi sotto choc per la tragedia di Lorena, ma che non avrebbero potuto stare in strada per effetto del decreto - per contenere il rischio contagio da Coronavirus - della presidenza del Consiglio dei ministri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco di Favara, Anna Alba, che, con tanto di fascia tricolore, è stata presente alla "liturgia della parola" (non un vero e proprio funerale) aveva, condividendo l'idea di un giornalista, invitato - attraverso i social - tutti i concittadini a stringersi al dolore dei familiari di Lorena esponendo lenzuola bianche dai balconi. All'inizio dell'emergenza sanitaria, subito dopo che vennero firmati i primi divieti dalla presidenza del Consiglio dei ministri, i carabinieri avevano denunciato, alla Procura di Agrigento, 48 persone che presero parte - a Porto Empedocle - ad un corteo funebre.   

Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento