Cronaca

Cocaina in casa e allacci abusivi alla rete elettrica: un arresto e due denunce

Nella residenza del trentaseienne favarese, un incensurato, i militari dell’Arma hanno trovato, durante la perquisizione, 10 grammi di droga e un bilancino di precisione

Un precedente sequestro di droga (foto ARCHIVIO)

Cocaina in casa e appartamenti allacciati abusivamente alla rete elettrica pubblica. Un arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e due denunce per furto aggravato di corrente elettrica. E’ questo il bilancio di un controllo effettuato dai carabinieri della tenenza di Favara in un’abitazione di contrada Sant’Anna Priolo.

Nella residenza di un trentaseienne favarese, un incensurato, i militari dell’Arma – che sono coordinati dal comando compagnia di Agrigento – hanno trovato, durante la perquisizione domiciliare, 10 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Subito, per l’uomo, sono scattate le manette e su disposizione del sostituto procuratore di turno – in attesa dell’udienza di convalida – l’indagato è stato posto ai domiciliari. Ma i carabinieri hanno accertato che proprio quell’abitazione, dove è stata ritrovata e sequestrata la “roba”, veniva rifornita in maniera fraudolenta di corrente elettrica. C’era infatti – stando all’accusa – un allaccio abusivo alla rete d’illuminazione pubblica. Ma non era la sola perché anche l’appartamento del fratello del trentaseienne, un quarantenne, aveva un altro allaccio abusivo. Entrambi sono stati dunque denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. In questo caso, l’ipotesi di reato contestata è furto aggravato di corrente elettrica.

I carabinieri della tenenza di Favara, ieri, stavano provando – ma non sarà un lavoro semplice – a tracciare la “strada” seguita dalla cocaina per arrivare fino al trentaseienne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina in casa e allacci abusivi alla rete elettrica: un arresto e due denunce

AgrigentoNotizie è in caricamento