Cronaca

Lavoratori "in nero" e niente sicurezza nel cantiere: stangata da 92 mila euro e denuncia per 22enne

A finire nei guai è stato l'amministratore della ditta edile che si stava occupando dei lavori, sospesa anche l'attività imprenditoriale

Il cantiere non è stato sequestrato, ma l'attività imprenditoriale è stata sospesa e l'amministratore della ditta edile, un ventiduenne di Favara, è stato denunciato alla Procura di Agrigento per violazione delle norme in materia di lavoro e di sicurezza. Di fatto in quel cantiere edile mancavano i sistemi di sicurezza. Tre su sei operai, tutti intenti alla manodopera in cantiere, non sono stati inoltre trovati in regola: lavoravano "in nero". Questi gli esiti di un controllo realizzato dai carabinieri della tenenza di Favara, assieme ai militari del nucleo Ispettorato del lavoro del Villaggio Mosè, su un cantiere edile - uno dei tanti - nel centro di Favara.

All'impresa sono state elevate, inoltre, ammende per 80 mila euro e sanzioni per 12 mila euro, arrivando dunque a complessivi 92 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori "in nero" e niente sicurezza nel cantiere: stangata da 92 mila euro e denuncia per 22enne

AgrigentoNotizie è in caricamento