rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Avvertimenti / Favara

Bottiglia piena di benzina con croce all'ingresso del ristorante: intimidito imprenditore 67enne

Il messaggio intimidatorio è stato posto sotto sequestro, verrà adesso analizzato alla ricerca di possibili impronte digitali. Gli investigatori hanno sentito subito il titolare dell'attività per stabilire se avesse o meno sospetti o se, magari, nel recente passato, ha avuto liti, dissidi o diatribe con qualcuno

Una bottiglia di plastica con all'interno della benzina e una croce, di colore nero, disegnata sul contenitore. E' questo l'inquietante messaggio intimidatorio che è stato lasciato appeso all'ingresso della cancellata di un ristorante di Favara. A fare la scoperta è stato il titolare dell'attività di ristorazione, un imprenditore di 67 anni. L'uomo ha subito chiamato i carabinieri e alla periferia di Favara si sono precipitate più pattuglie. 

Il messaggio intimidatorio è stato posto sotto sequestro, verrà adesso analizzato alla ricerca di possibili impronte digitali. E' stato naturalmente subito ascoltato l'imprenditore per provare a stabilire se il sessantasettenne potesse avere dei sospetti o se, magari, nel recente passato, possa aver avuto liti, dissidi o diatribe con qualcuno. Fitto è il riserbo degli investigatori che hanno però subito allertato la Procura della Repubblica di Agrigento. Il pm di turno ha aperto un'inchiesta.

L'imprenditore era stato già oggetto - nell'ottobre del 2020 - di un misterioso episodio: un misterioso incendio aveva devastato una piccola struttura attigua al ristorante. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottiglia piena di benzina con croce all'ingresso del ristorante: intimidito imprenditore 67enne

AgrigentoNotizie è in caricamento