rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Blitz "Up e Down", Rania: "Non conosco nessuno degli indagati"

L'inchiesta avrebbe disarticolato un presunto traffico internazionale di cocaina ed hashish sull'asse Belgio-Favara-Palermo

E' stata l'unica indagata che ha scelto di rispondere alle domande del Gip. Rania El Moussaid, 31 anni, originaria di Casablanca, ma da tempo residente ad Agrigento ha negato qualsiasi coinvolgimento nell'inchiesta antidroga denominata "Up e Down". Un'inchiesta che avrebbe disarticolato un presunto traffico internazionale di cocaina ed hashish sull'asse Belgio-Favara-Palermo.

La donna - difesa dall'avvocato Salvatore Pennica - si è presentata, secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia, in tribunale per l'interrogatorio di garanzia che si è celebrato, per rogatoria, davanti al Gip Alfonso Malato.

LEGGI ANCHE: "TRAFFICO DI DROGA", SCATTA L'OPERAZIONE  

"Non conosco nessuno degli indagati di questa operazione, ad eccezione di Vincenzo Giudice che è stato il mio compagno" - ha detto la trentunenne che si è costituita spontaneamente ed che è stata posta ai domiciliari, rientrando dalla Francia dove si trovava per vacanza, dopo avere appreso dell'ordinanza di custodia cautelare. L’indagine sul campo è stata condotta dal nucleo operativo e radiomobile di Agrigento e dalla tenenza di Favara dall’aprile al novembre del 2014.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz "Up e Down", Rania: "Non conosco nessuno degli indagati"

AgrigentoNotizie è in caricamento