rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

"Spaccio", arrestato 35enne ricercato da un anno e mezzo e un presunto favoreggiatore

I due uomini sono stati bloccati, durante la notte, nei pressi della fermata degli autobus dove ve ne era uno diretto in Germania

Era ricercato dal giugno del 2016. E' stato arrestato ieri, a Favara, l'agrigentino Dario Micalizio di 35 anni. Nei guai è finito anche un quarantesettenne, Antonio Prinzivalli, accusato di favoreggiamento personale. 

Il trentacinquenne e il suo presunto favoreggiatore sono stati bloccati nei pressi della fermata degli autobus dove ve ne sarebbe stato uno diretto in Germania. 

"Dal giugno del 2016, quando Dario Micalizio si era sottratto - ricostruiscono i carabinieri del comando provinciale - ad un ordine di carcerazione per scontare una pena di quasi un anno di reclusione per droga, le forze dell'ordine lo cercavano. Prima delle vacanze di Natale erano stati notati movimenti sospetti da parte di alcuni familiari del trentacinquenne. Movimenti che avevano portato - spiega l'Arma - a ritenere che Micalizio potesse voler trascorrere in famiglia le feste di Natale". Durante la notte dell'Epifania, è scattato il blitz dei carabinieri della tenenza di Favara. Una decina di militari in borghese si sono messi di nascosto sulle tracce di un’utilitaria di colore nero, con a bordo due uomini. Dopo pochi minuti, la decisione di far intervenire una pattuglia che sorprendeva gli occupanti nei pressi di una fermata degli autobus di lunga percorrenza, uno dei quali diretto in Germania.

"Micalizio - rendono noto i carabinieri del comando provinciale di Agrigento - non ha opposto resistenza e ha ammesso la sua identità, ammettendo di essere in partenza per la Germania, dove, con tutta probabilità, aveva già trascorso, prima di Natale, tutto il periodo di irreperibilità". Gli è stato, dunque, notificato l'ordine di carcerazione che era stato emesso nel giugno del 2016 dalla Procura generale della Repubblica, a seguito di una condanna della Corte di Appello di Palermo, con l’accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti.

L'uomo che era con lui, Antonio Prinzivalli, 47enne di Agrigento, è stato arrestato per l'ipotesi di reato di favoreggiamento personale. Micalizio è stato portato al carcere Petrusa, mentre Prinzivalli è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spaccio", arrestato 35enne ricercato da un anno e mezzo e un presunto favoreggiatore

AgrigentoNotizie è in caricamento