Anziano si accascia al suolo, inutile corsa contro il tempo per rianimarlo: 70enne muore in ospedale

A mobilitarsi, cercando di salvare la vita all'uomo, sono stati gli operatori sanitari del 118 e i militari dell'Arma della tenenza

Gli operatori del 118 ci hanno provato e anche disperatamente: per 30 minuti, in mezzo alla strada, gli hanno praticato il massaggio cardiaco. Senza fermarsi un solo secondo, i sanitari sembravano essere riusciti a salvare la vita all'anziano che, all'improvviso, si era accasciato al suolo in via IV Novembre a Favara. II settantenne, una volta rianimato, è stato subito trasferito al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovannii di Dio" di Agrigento prima e poi nella Rianimazione della stessa struttura. Sembrava - tanto era trapelato in primissima battuta - che il favarese si stesse riprendendo. Negli ultimi minuti è arrivata la terribile notizia: il settantenne è spirato.  

A chiamare, terrorizzato, il 118 e la tenenza dei carabinieri chiedendo "aiuto" - non appena aveva visto accasciarsi al suolo l'uomo, lungo via IV Novembre, era stato un cittadino. Sono accorsi, in maniera fulminea, tanto i militari dell'Arma quanto gli operatori del 118 che sembravano, dopo 30 minuti di massaggio cardiaco, essere riusciti a rianimare l'anziano. Poi, in ospedale, la tragedia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento