Cronaca Favara

"Sfonda la porta di casa del vicino e lo colpisce con un cacciavite alla testa", 24enne patteggia

Vincenzo Lattuca è stato processato per direttissima dopo l'aggressione a una coppia generata da un litigio per il posteggio delle auto

Un anno e quattro mesi di reclusione. Il favarese Vincenzo Lattuca, 24 anni, patteggia e definisce la propria posizione a poche settimane dall'arresto, scattato il 26 giugno, in seguito ad una presunta aggressione a una coppia di vicini di casa che aveva avuto un precedente diverbio con la madre legato al posteggio delle auto.

Il giudice Manfredi Coffari, su richiesta della Procura e del difensore, l'avvocato Salvatore Cusumano, gli ha applicato la pena chiudendo il processo per direttissima nel quale era imputato di violazione di domicilio, lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di cacciavite fuori dalla propria abitazione.

Lattuca, al quale - dopo l'udienza di convalida dell'arresto - era stato imposto l'obbligo di firma, avrebbe sfondato la porta dei vicini, per vendicare un litigio che la madre aveva avuto con loro. Il giovane avrebbe danneggiato l'ingresso con un cacciavite, travolgendo la donna che restò ferita e colpendo il marito con l'arma impropria alla testa e in altre parti del corpo. Alle due presunte vittime furono messi a referto traumi per 5 giorni di prognosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sfonda la porta di casa del vicino e lo colpisce con un cacciavite alla testa", 24enne patteggia

AgrigentoNotizie è in caricamento