rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Favara

Abusivismo edilizio, deve scontare 4 mesi: arrestato favarese

Il cinquantatreenne, per un reato commesso nel 2013, è stato posto - su disposizione del tribunale di Sorveglianza di Palermo - ai domiciliari

Deve scontare quattro mesi di domiciliari per abusivismo edilizio, reato commesso nel 2013. E’ in esecuzione di un’ordinanza di carcerazione, emessa dal tribunale di Sorveglianza di Palermo, che i carabinieri della tenenza di Favara hanno arrestato un cinquantatreenne. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato appunto posto ai domiciliari e per i prossimi 4 mesi verrà sistematicamente controllato dalle forze dell’ordine.

Non si tratta del primo, né verosimilmente dell’ultimo, caso di arresto per una pena da scontare per abusivismo edilizio. In passato, proprio fra Favara, Porto Empedocle e Palma di Montechiaro, arresti del genere si sono susseguiti con cadenza sistematica. Generalmente, quando arriva la condanna che può essere fino a 6 mesi, il tribunale si esprime per la sospensione condizionale della pena, subordinandola però alla demolizione dell’opera abusiva. Se questo non avviene, se cioè il danno non viene eliminato, la sospensione viene revocata e dunque la pena diviene esecutiva. Sempre a livello generale, dunque, il giudice rigetta le istanze - avanzate dagli avvocati - per le misure alternative alla detenzione e concede soltanto i domiciliari. Ma non è finita però perché anche dopo aver scontato la pena alla quale si è stati condannati, l'obbligo di demolire l'abuso, e dunque eliminare il danno prodotto, rimane. Tre anni fa, un anziano empedoclino finì in carcere per scontare 20 giorni per abusivismo edilizio. Di quel caso si interessò anche il Quirinale. Ma la Procura, ancor prima dell’intervento da Roma, riuscì ad ottenere i domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo edilizio, deve scontare 4 mesi: arrestato favarese

AgrigentoNotizie è in caricamento