menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fango e detriti sulle statali, alberi sradicati e automobilisti in panne: notte d'emergenza

La polizia Stradale, temendo l'innescarsi di incidenti, ha avvisato l'Anas che ha già iniziato a ripulire la statale 122   

Strade statali invase dal fango e dai detriti. Ma anche fronde di alberi o veri e propri arbusti finiti sulla carreggiata e cartelli stradali sradicati e "spazzati" via. L'allerta meteo "gialla" durerà - se, naturalmente, non verrà prorogata - fino alla mezzanotte di oggi. Fra la nottata e l'alba si sono però già registrati i primi danni - non gravissimi - e disagi. Ad essere letteralmente invasa da fango e detriti, stamani, era - su entrambe le carreggiate - la statale 122 che collega con Favara. La polizia Stradale, temendo l'innescarsi di incidenti stradali, ha subito dato comunicazione all'Anas che ha già iniziato a ripulire.  

Di nuovo pioggia e vento, è allerta "gialla"

Fango e pietre anche lungo la statale 115, all'altezza di Ribera e Sciacca. Alberi e cartelli stradali sdraticati hanno, invece, fatto intervenire i vigili del fuoco - sempre in nottata - nell'area del Saccense. I pompieri hanno rimosso tutti gli ostacoli dalla sede stradale, evitando il peggio. Sono stati soccorsi, inoltre, dalla polizia Stradale, anche un paio di automobilisti che erano rimasti in panne. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento