Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Troppe famiglie povere, arriva il sostegno per l'inclusione attiva

Gli aiuti, per i residenti nel distretto socio-sanitario D1, arriveranno con l'attribuzione di una carta di pagamento elettronica utilizzabile per l'acquisto di beni di prima necessità

Gli aiuti arriveranno con una carta elettronica per acquisti di prima necessità

Un sussidio economico per aiutare le famiglie povere dove sono presenti minori, disabili o donne incinte. Arriverà anche ad Agrigento, ma non solo, il sostegno per l'inclusione attiva. Un sussidio che è subordinato ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa. L'obiettivo non è che uno: aiutare le famiglie in condizione disagiata a riconquistare gradualmente l'autonomia.

Il sostegno economico verrà erogato - rendono noto dal distretto socio-sanitario D1, di cui Agrigento è capofila - attraverso l'attribuzione di una carta di pagamento elettronica utilizzabile per l'acquisto di beni di prima necessità.

Per ottenere il beneficio economico è necessario avere un Isee inferiore a 3 mila euro. Nessun componente del nucleo familiare deve essere però beneficiario della Naspi, dell'Asdi o di altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati o della carta acquisti perimentale.

Per ottenere il sostegno è necessario presentare un'istanza. Ed i modelli di domanda sono disponibili nei Municipi di Agrigento, Aragona, Favara e Raffadali.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppe famiglie povere, arriva il sostegno per l'inclusione attiva

AgrigentoNotizie è in caricamento